Il decreto di maggio 2020 ha portato agli italiani che hanno in programma dei lavori sul proprio immobile una grande novità:

Un maxi ecobonus del 110% per lavori su immobili relativi ad efficientamento energetico e messa in sicurezza anti-sismica, che di fatto permetterà alle famiglie di ristrutturare le proprie case a costo zero.

COME FUNZIONA?

Le misure, volute dal sottosegretario alla presidenza del consiglio Riccardo Faccaro prevedono un bonus del 110% rispetto al valore dei lavori effettuati, ottenibile sotto forma di credito d’imposta o sconto in fattura, ottenibile per tutti i lavori previsti dal decreto, senza bisogno di versare l’anticipo.

In questo modo sarà possibile effettuare i lavori anche senza avere la liquidità necessaria, dandoci la possibilità di scegliere tra:

  • detrarre negli anni successivi un importo superiore del 10% a quello speso
  • oppure cederlo direttamente all’impresa che ha fatto i lavori.

Le misure saranno valide per i lavori svolti tra l’1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021.

 

PER QUALI INTERVENTI SI POTRÀ UTILIZZARE?

I lavori per cui si potrà usufruire del maxi ecobonus si dividono sostanzialmente in 3 classi:

  • Interventi di riduzione di rischio sismico
  • Interventi di recupero o restauro della facciata esterna dell’edificio
  • Lavori di efficientamento energetico,

In particolare:

  • Cappotto termico
  • Sostituzione degli impianti con quelli a pompa di calore
  • Impianti solari fotovoltaici
  • Qualsiasi altro intervento di efficientamento energetico purchè sia eseguito in combinazione o sostituzione del cappotto termico o della sostituzione degli impianti.

UN ALTRO ECOBONUS?

Quello che differenzia questo ecobonus dai precedenti, oltre alla sua straordinaria entità, è la possibilità di cedere illimitatamente il credito d’imposta, anche ad istituti di credito; in pratica le imprese possono acquisire il credito per poi cederlo ad altre imprese, compresi gli istituti di credito.

 L’ecobonus diventa quindi molto più “spendibile” dei precedenti, che di fatto sono rimasti quasi inutilizzati proprio per questo problema.

Nonostante il periodo di difficoltà questa mossa ha l’obiettivo di rilanciare il settore edilizio e si calcola che, grazie ai suoi effetti si ripagherà da sola, dando slancio non solo al mercato legato alle costruzioni ma a tutta l’economia.

Non resta che approfittare del Maxi ecobonus e vedere!

 

Devi comprare casa?

Sarpi oltre a proporti le migliori soluzioni per le tue esigenze ti offre il servizio di Progettazione per personalizzare la tua nuova casa. Chiamaci 02 76000069