Breve guida alla casa 2.0

Nel giro di pochi anni ci siamo digitalizzati tutti, anche chi, all’arrivo dei primi smartphone si è opposto stoicamente, ci ha messo poco a cedere ed ora non possiamo più farne a meno.

Questo passo ora lo stanno per affrontare anche le nostre case.

La Domotica

Ovvero lo studio di soluzioni abitative in grado di migliorare la qualità della vita di chi le abita, quindi comprendente l’automatizzazione di diverse soluzioni come l’illuminazione, l’allarme e la temperatura, esiste già da diversi anni, eppure la “casa intelligente” sta iniziando a prendere piede solo ora, che anche grazie alle soluzioni di Google e Amazon diventa sempre meno “invasiva” e più economica.

Fino a pochi anni fa, chi voleva automatizzare la propria casa era costretto a chiamare una ditta specializzata che avrebbe studiato ed installato un impianto su misura che sarebbe stato poi programmato dal proprietario tramite una centralina; una soluzione che per motivi non solo economici finiva per scoraggiare molti possibili clienti.

Ora rendere smart la propria casa è molto più semplice, la connessione ad internet consente l’installazione di semplicissimi prodotti in grado di svolgere le più disparate funzioni:

Lo Smart Speaker

Se si parla di “nuova” domotica non si può che partire dagli smart speaker: sono sostanzialmente degli altoparlanti con all’interno un’intelligenza artificiale (ogni produttore sviluppa la propria, con le inevitabili differenze di stile e qualità), in grado di:

Collegarsi ad internet e alle nostre applicazioni rispondendo alle nostre domande ed esigenze immediate; per esempio gli possiamo chiedere quanto ci metteremo ad arrivare al lavoro, se pioverà, i risultati delle partite, oltre a funzionare come riproduttore di musica.

Ma la vera rivoluzione sta nel fatto che ci consentirà di gestire tutti i prodotti smart (cioè che si connettono alla rete internet) che abbiamo in casa; oltre agli ormai classici robottini aspirapolvere infatti, sono disponibili sul commercio moltissimi prodotti in grado di modificare istantaneamente la nostra casa grazie ai controlli vocali

L’illuminazione:

Le lampadine smart permettono, grazie all’assistente vocale e all’applicazione di accenderle o spegnerle e variare intensità, nelle versioni più avanzate si può decidere anche il colore per ogni tipo di atmosfera e addirittura di andare a tempo con la musica.

Termostati, prese e risparmio energetico

Con la nuova domotica ed il controllo a distanza i benefici sulla bolletta si faranno sentire, grazie ai termostati smart sarà possibile controllare in maniera intelligente la temperatura anche lontani da casa, evitando sprechi energetici da un lato e permettendoci di avere la temperatura desiderata al nostro ritorno; le prese smart invece, permettono di accendere e spegnere gli elettrodomestici collegati da remoto, oltre a monitorare e gestire i consumi.

Antifurto e citofoni

L’installazione di antifurti da parte di professionisti è messa in pericolo dalla semplicità degli antifurti smart; ora installare questi oggetti che sono in grado di controllare casa e inviarci una notifica quando vengono rilevati movimenti sospetti è sempre più facile ed economico.

Il Ring Door Bell invece è un videocitofono che consente di vedere e parlare con i nostri eventuali visitatori dallo smartphone o dal tablet anche quando non siamo a casa; si connette all’assistente Alexa di Amazon consentendo di aprire la porta con i comandi vocali e permette di rilevare i movimenti nelle vicinanze dando anche un pizzico di sicurezza in più.

Tutti questi prodotti esistono in diverse fasce, dalla più economica a quella più elaborata, queste sono solo alcune delle semplicissime soluzioni per rendere la nostra casa più smart e farle cambiare volto, se oggi queste soluzioni sono ancora solo una chicca, tra poco saranno una presenza fissa nelle case italiane.